a

Borgo AquaeOrtus

Borgo

Una residenza d’epoca
incastonata tra l’Umbria,
il Lazio e la Toscana

a

Villa Buon Viaggio

Villa

Celebra le tue nozze
nella villa per matrimoni
più suggestiva dell’Umbria

top

Come nelle favole: il tuo matrimonio a Borgo San Pietro AquaeOrtus

Borgo SPAO: un borgo medievale, che vive nel XXI secolo!

Ad Allerona, comune annoverato tra i borghi più belli d’Italia (Associazione dei Borghi più Belli d’Italia), a metà strada tra la Val d’Orcia, la Valnerina e l’Alta Valle del Tevere, si trova San Pietro Aquaeortus. Un raro esempio di restauro privato, che ha visto riportare in vita non solo l’architettura della struttura, ma anche il suo spirito.

Una fortezza nata e adibita a luogo di culto per quasi settecento anni, poi divenuto un paese abitato, è stato restituito al suo splendore nel 2005, dopo anni in stato di abbandono. La riqualifica dell’intero villaggio ha richiesto anni di lavoro, studi e ricerca per i materiali più adeguati, ma il risultato è mozzafiato: i fabbricati sono stati smontati pietra per pietra, consolidati e ricostruiti con i materiali originali. Il recupero della chiesa medievale, il ripristino della piazzetta antistante, il restauro degli archi, delle colonne, dei tetti e del campanile hanno potuto ricreare la stessa atmosfera di quando il paese era popolato da una piccola e fiorente comunità. Nel borgo sono state ricavate 25 unità abitative di diversa ampiezza in grado di soddisfare ogni esigenza dei suoi ospiti, a cui viene offerta la possibilità di soggiornare in “antiche stanze” avendo a disposizione tutti i comfort moderni (internet wi-fi, antenna satellitare, tv flat screen).

Sotto il segno dell’acqua: una fonte di pace e serenità.

Caratteristica predominante? L’acqua! Questo antico borgo infatti dispone di una piscina esterna, dotata di una postazione per idromassaggio in pietra naturale; un centro benessere interno con una piccola piscina di acqua di mare, ed un wine bar con giardino esterno che si affaccia sullo specchio d’acqua. Quella stessa acqua che, secondo la leggenda, durante il suo viaggio verso Roma, San Pietro fece zampillare in questi boschi per poter battezzare gli abitanti della zona, che da allora si chiama appunto Aquaeortus.

 

La vita qui scorre proprio come un flusso d’acqua, a un ritmo più lento, assecondando il ciclo delle stagioni, il soggiorno a contatto con la terra e il paesaggio circostante dà la sensazione di vivere in un’altra epoca, come per magia.

 

Il borgo, inoltre, è vicinissimo a Orvieto, meraviglioso comune umbro, riconosciuto in tutto il mondo per le sue meraviglie. Come la Cattedrale di Santa Maria Assunta, ad esempio, meglio conosciuta come il Duomo di Orvieto, gioiello dell’architettura nostrana, che ogni anno attira centinaia di migliaia di turisti da ogni parte del mondo.

Leave a Comment